Mondo
Responsabilità editoriale Xinhua.

Cina: iniziative a tutela dei gibboni di Hainan (2)

(XINHUA) - HAIKOU, 16 OTT - Negli anni '80, la popolazione dei gibboni di Hainan era inferiore a 10 esemplari, un dato che ha reso la specie una di quelle a maggior rischio nel mondo.
    Al fine di salvaguardarla, pertanto, nel 1980 è stata istituita la riserva naturale provinciale di Bawangling su un'area di 21,39 km quadrati. Nel 1988, il parco è diventato riserva nazionale estendendosi per 66,26 km quadrati, e i gibboni di Hainan sono stati aggiunti all'elenco degli animali protetti di prima classe in Cina.
    Ottimizzando ulteriormente la salvaguardia dell'animale, nel 2019 è stato lanciato ufficialmente il sistema pilota del parco nazionale della foresta pluviale nell'Hainan.
    Il meccanismo ha protetto e ripristinato tale foresta pluviale nell'isola, attuando una tutela più rigorosa ed effettuando un ripristino dell'habitat, oltre che piantando specie di alberi nativi che i gibboni amano mangiare e collegando habitat isolati con ponti di corda.
    Wang Jinqiang, 55 anni, è un membro della squadra di monitoraggio della specie della riserva di Bawangling e vive con i suoi colleghi in montagna per cinque giorni al mese con l'obiettivo di monitorare gli esemplari. Durante la Festa Nazionale all'inizio di questo mese, Wang ha guidato oltre 10 lavoratori nel piantare alberi per i gibboni sulle montagne e alla fine di luglio 2021 erano circa 10.000 gli arbusti ad essere stati interrati dagli operatori.
    "Tale mossa può aiutare a ripristinare la foresta pluviale tropicale e a espandere l'habitat dei gibboni di Hainan tramite un intervento artificiale mirato a un miglioramento per la loro riproduzione", ha specificato Wang. (SEGUE)

    Responsabilità editoriale Xinhua.

    Video ANSA




    Modifica consenso Cookie