Mondo
Responsabilità editoriale Xinhua.

Cina: iniziative a tutela dei gibboni di Hainan

(XINHUA) - HAIKOU, 16 OTT - La tutela dei gibboni di Hainan ha attirato l'attenzione durante il 15/o incontro della Conferenza delle Parti della Convenzione delle Nazioni Unite sulla Diversità Biologica (Cop15), che sta evidenziando gli sforzi di conservazione della biodiversità della Cina.
    Zhang Xinsheng, presidente dell'Istituto dei Parchi Nazionali di Hainan, ha discusso un caso di protezione del gibbone di Hainan durante un forum sulla civiltà ecologica a margine dell'evento.
    Il gibbone di Hainan, il più minacciato tra i suoi simili, nonché il primate più raro al mondo, è endemico dell'isola meridionale cinese di Hainan.
    All'inizio del mese scorso, l'amministrazione dell'Hainan Tropical Rainforest National Park ha annunciato che due cuccioli di questa razza erano stati avvistati, portando la popolazione di gibboni selvatici dell'isola a 35 esemplari.
    Huang Jincheng, direttore dell'amministrazione del parco, ha affermato che l'avvistamento è la dimostrazione del fatto che la specie è in buone condizioni di riproduzione, che il loro ambiente vitale e le loro condizioni sono in costante miglioramento, oltre che gli spazi ecologici naturali sono stati ripristinati e ampliati.
    Negli anni '80, la popolazione dei gibboni di Hainan era inferiore a 10 esemplari, un dato che ha reso la specie una di quelle a maggior rischio nel mondo.
    Al fine di salvaguardarla, pertanto, nel 1980 è stata istituita la riserva naturale provinciale di Bawangling su un'area di 21,39 km quadrati. Nel 1988, il parco è diventato riserva nazionale estendendosi per 66,26 km quadrati, e i gibboni di Hainan sono stati aggiunti all'elenco degli animali protetti di prima classe in Cina.
    Ottimizzando ulteriormente la salvaguardia dell'animale, nel 2019 è stato lanciato ufficialmente il sistema pilota del parco nazionale della foresta pluviale nell'Hainan.
    Il meccanismo ha protetto e ripristinato tale foresta pluviale nell'isola, attuando una tutela più rigorosa ed effettuando un ripristino dell'habitat, oltre che piantando specie di alberi nativi che i gibboni amano mangiare e collegando habitat isolati con ponti di corda.
    Wang Jinqiang, 55 anni, è un membro della squadra di monitoraggio della specie della riserva di Bawangling e vive con i suoi colleghi in montagna per cinque giorni al mese con l'obiettivo di monitorare gli esemplari. Durante la Festa Nazionale all'inizio di questo mese, Wang ha guidato oltre 10 lavoratori nel piantare alberi per i gibboni sulle montagne e alla fine di luglio 2021 erano circa 10.000 gli arbusti ad essere stati interrati dagli operatori.
    "Tale mossa può aiutare a ripristinare la foresta pluviale tropicale e a espandere l'habitat dei gibboni di Hainan tramite un intervento artificiale mirato a un miglioramento per la loro riproduzione", ha specificato Wang.
    La salvaguardia dei gibboni di Hainan è un modello per la cooperazione internazionale nella conservazione della biodiversità.
    Una grande quantità di studi scientifici sulla specie in Cina e all'estero ha avuto un ruolo nel processo decisionale per la difesa dei gibboni di Hainan, ha aggiunto Hong Xiaojiang, funzionario dell'amministrazione del parco nazionale della foresta pluviale tropicale dell'isola.
    I ricercatori locali e internazionali sono stati direttamente coinvolti nella ricerca su argomenti chiave riguardanti l'ecologia della specie, compresa la biologia di conservazione e la mappatura dell'habitat, oltre che gli studi finalizzati al suo monitoraggio e restauro, ha comunicato Hong.
    Huang ha detto che concentrandosi sul raddoppiamento della popolazione degli esemplari in 15 anni, Hainan continuerà con i lavori per ripristinare l'habitat e con la costruzione di corridoi ecologici, oltre che persistere nell'aumentare il numero di piante che si adattano alla dieta dei gibboni.
    Le autorità locali istituiranno una squadra e un sistema di monitoraggio professionale in cinque anni al fine di ottenere informazioni complete e accurate sulla popolazione e sulle condizioni dell'habitat dell'animale, stando a quanto affermato da Tang Yanfei, rettore esecutivo dell'Istituto dei parchi nazionali locali.
    Hainan approfitterà inoltre del suo accesso agli esperti internazionali e nazionali per portare avanti la cooperazione globale sulla protezione della specie, così come la ricerca sistematica sull'animale, ha concluso Tang. (XINHUA)

      Responsabilità editoriale Xinhua.

      Video ANSA




      Modifica consenso Cookie