Ubs: 1,5 milioni di dollari per l'emergenza Covid in India

La banca svizzera finanzia una serie di programmi

Redazione ANSA MILANO

(ANSA) - MILANO, 06 MAG - Ubs sta donando 1,5 milioni di dollari per sostenere una serie di programmi di soccorso in India. La prima tranche della donazione mirerà alla fornitura immediata di ossigeno, forniture mediche e medicinali ai più bisognosi.
    Nella fase iniziale, Ubs lavorerà con Swasti, una ong con sede a Bangalore, che progetta e fornisce soluzioni per la salute e il benessere in tutta l'India. Nella seconda fase sosterrà Covax sui programmi educativi e assicurerà l'approvvigionamento e la distribuzione equi dei vaccini. Nella terza fase collaborerà con alcuni dei suoi partner esistenti in India per contribuire a costruire la resilienza nelle comunità locali e sostenere il benessere mentale. "L'attuale ondata di Covid in India ha avuto un impatto devastante in tutto il Paese e i nostri pensieri sono rivolti a tutti coloro che soffrono.
    Come è avvenuto lo scorso anno, quando abbiamo donato 1 milione di dollari per sostenere i soccorsi di emergenza per i lavoratori in prima linea e migranti, Ubs sta cercando di aiutare ad alleviare le sofferenze nelle regioni più colpite" ha commentato Edmund Koh, presidente di Ubs Asia Pacific e membro del group executive board. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Archiviato in


      Modifica consenso Cookie