Sport

MotoGp, Martin vince in Austria. Brividi per Savadori e Pedrosa

Secondo Mir, poi Qartararo. Solo 13/o Rossi

La MotoGp riparte nel nome giovane e arrembante di Jorge Martin. Il pilota spagnolo della Ducati Pramac, dopo aver conquistato la pole, vince anche la prima gara della sua carriera in MotoGP dominando il Gran Premio di Stiria in Austria. Sul podio anche Mir e Quartararo. Il miglior italiano è Francesco Bagnaia (undicesimo) che ha accusato problemi con le gomme, mentre Valentino Rossi, alla prima gara dopo l'annuncio del ritiro, chiude solo tredicesimo senza mai essere protagonista. Una gara quella tra le montagne austriache cominciata con il brivido a causa di un terribile e spettacolare incidente per fortuna senza conseguenze per i piloti coinvolti: la corsa stata interrotta per mezz'ora a causa di uno scontro tra l'Aprilia di Lorenzo Savadori e la Ktm di Daniel Pedrosa: lo spagnolo è tornato in pista (decimo al traguardo), mentre il pilota Aprilia è rimasto al box per precauzione dopo il controllo al centro medico ma successivi esami hanno rilevato una frattura al malleolo destro. Uno stop di mezz'ora che spegne le ambizioni di Bagnaia che dopo esser partito bene allo start 1 si perde quando la corsa riparte. Ne approfitta Martin che domina la gara lasciando le briciole ai rivali Mir e Quartararo che devono accontentarsi dei gradini più bassi del podio.

Caduto Jack Miller, in top-10 Dani Pedrosa, al suo rientro alle gare. La gioia per la sua prima vittoria per Martin si trasforma in obiettivi ancora più ambiziosi con lo spagnolo che non nasconde di puntare subito al titolo: "Non posso crederci - ammette il pilota spagnolo della Ducati Pramac - ho fatto davvero qualcosa di fantastico. Sono sempre stato costante, il mio obiettivo era vincere. Negli ultimi giri ho spinto di più prendendo un piccolo vantaggio su Mir, poi alle ultime curve pensavo a tutte le persone che mi hanno aiutato per arrivare fino a qui. Sogno di diventare campione del mondo e questo è un altro piccolo passo verso questo traguardo, ringrazio tutta la mia famiglia per avermi supportato nel mio percorso. In particolare - aggiunge Martin - questa vittoria è per mio nonno. Abbiamo ancora del margine di crescita, cercheremo di ripeterci settimana prossima". Oltre a Martin può sorridere anche Quartararo che allunga in vetta al Mondiale a quota 172 contro i 132 di Johann Zarco. Bene anche Mir al terzo posto della classifica piloti con 121 punti. "Questo terzo posto - gioisce il francese della Yamaha - mi dà un'ottima sensazione perché quando c'è la bandiera rossa è sempre molto dura, anche se non sei coinvolto direttamente nell'incidente. Ho fatto un sorpasso impressionante in curva-6, in partenza, era un po' al limite. È stato difficile ripetersi, sapevo che Jack fosse molto veloce, andavo molto bene in frenata in curva-3 e sapevo che quello poteva essere un punto per sorpassare se c'era la possibilità: ci siamo riusciti".

Savadori sarà operato - Il gran premio di Stiria ha visto Lorenzo Savadori coinvolto in un incidente spettacolare. Nel corso del terzo giro Lorenzo ha investito la moto, ferma in mezzo alla pista, di Dani Pedrosa, scivolato un attimo prima senza conseguenze fisiche. Nell'impatto si è sviluppato un incendio che ha avvolto le due moto e costretto la Direzione Gara a sospendere la gara. "Lorenzo - spiega l'Aprilia in un comunicato - se l'è cavata con una frattura del malleolo, sarà operato domani con l'obiettivo di rientrare per la gara di Silverstone a fine mese''. Nella seconda partenza Aleix Espargaro, scattato piuttosto bene dopo le belle qualifiche nelle quali aveva conquistato la terza fila, ha subito un contatto con Marc Marquez che gli ha fatto perdere molte posizioni. Una situazione verificatasi, con modalità quasi identiche, anche nella prima partenza. Aleix ha ripreso a girare con tempi piuttosto buoni ma la sua rimonta si è fermata insieme alla sua moto, ora sotto esame.

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA




      Modifica consenso Cookie