Hi-tech
  1. ANSA.it
  2. Tecnologia
  3. Hi-tech
  4. Apple, visore di realtà virtuale a gennaio 2023

Apple, visore di realtà virtuale a gennaio 2023

Per analista esperto sarà "punto di svolta per il mercato"

Il visore di Apple dovrebbe arrivare a gennaio 2023. La previsione arriva dall'analista Ming-Chi Kuo, da sempre vicino ai fatti riguardanti il colosso di Cupertino. In un post sulla piattaforma di blog Medium, Kuo ha spiegato che i visori di Apple saranno un "punto di svolta" per il mercato della realtà aumentata e virtuale. Mentre Mark Gurman sulla sua newsletter per Bloomberg, scrive che il primo visore Apple potrebbe partire con a bordo il processore M2.

Descrivendo alcune delle funzionalità, l'analista Kuo ha affermato che mentre Apple ha ripetutamente pubblicizzato la sua attenzione sulla realtà aumentata, attraverso l'introduzione del sensore Lidar sugli iPhone, il visore "offrirà un'esperienza virtuale completa, compresa una modalità trasparente" per non staccare l'attenzione dall'ambiente circostante.

Qualcosa di simile è nei piani di Meta-Facebook, che nei giorni scorsi ha fatto il punto sul lavoro nelle tecnologie virtuali e aumentate e sulla modalità "pass-through" che permette di passare da una visione dei mondi 3D ad una reale, senza togliere i visori. Kuo ritiene inoltre che Apple diventerà un leader del settore delle realtà miste, anche grazie alle vociferate collaborazioni con studi cinematografici per la realizzazione di contenuti in alta qualità pensati apposta per i suoi dispositivi. In particolare, l'analista pensa che i rivali gareggeranno per imitare l'ecosistema di Cupertino, una volta che si sarà lanciato sul mercato, "portando l'industria dell'hardware ad una fase di rapida crescita". Un rapporto precedente di DigiTimes, affermava come Apple avesse terminato a febbraio 2022 i test di sperimentazione dei visori, prevedendo di iniziarne la produzione di massa tra agosto o settembre. L'accessorio dovrebbe essere caratterizzato da un design leggero, due display micro Oled 4K, 15 moduli ottici, due processori, connettività Wi-Fi 6E, rilevamento degli occhi, degli oggetti e controllo dei gesti e delle mani. Il prezzo approssimativo atteso è intorno ai 3.000 dollari.

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA



        Modifica consenso Cookie