Beni culturali: iniziato restauro Santuario di Machaby

Spesa prevista ammonta a 855.000 euro

Sono iniziati i lavori di consolidamento e di risanamento del Santuario di Machaby, nella Parrocchia di San Martino di Arnad, meta di pellegrinaggio soprattutto per i fedeli della Bassa Valle d'Aosta e del Canavese. Le opere si concluderanno nel 2022.
    L'iniziativa nasce da un progetto della Fondazione Crt che, nel 2018, in accordo con la Conferenza Episcopale di Piemonte e Valle d'Aosta, ha istituito un Bando appositamente finanziato per il restauro di un santuario per ognuna delle Diocesi che compongono la Regione ecclesiastica. Sono previsti il restauro del tetto, del campanile, degli elementi lapidei (cornici, mensole, colonne), delle pitture della facciata, delle cappelle dei misteri del Santo Rosario, oltre al risanamento e rifacimento degli intonaci delle pareti esterne e interne e alla realizzazione di una intercapedine per il risanamento delle murature. Il costo complessivo dell'intervento ammonta a 855.000 euro (225.000 da Fondazione Crt, 300.000 euro dalla Cei, 300.000 euro dalla Regione Valle d'Aosta e 30.000 euro dal Comune di Arnad). 
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA





      Modifica consenso Cookie