Scarperia e San Piero

Toscana

A pochi chilometri da Firenze, nel territorio del Mugello, si trova il comune sparso di Scarperia e San Piero, entrato a far parte del club dei “Borghi più belli d’Italia”.

Una delle costruzioni più note è stato senza dubbio il Castello del Trebbio, voluto da Cosimo de’ Medici e realizzato da Michelozzo Michelozzi sui resti di un’antica torre feudale. Dalle mura di questa imponente struttura sono passati diversi ospiti molto importanti, come Lorenzo il Magnifico e Amerigo Vespucci. Il Castello è stato restaurato diverse volte ma ancora oggi è possibile ammirarlo nella sua bellezza originaria, circondato da un bel giardino all’italiana; nel 2013 è stato dichiarato Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO.

In questo borgo si trova uno dei conventi più antichi della Toscana, il Convento del Bosco ai Frati, fondato prima dell’anno Mille dagli Ubaldini. L’edificio oggi è intitolato a San Bonaventura, il quale nel 1273 vi dimorò, e al suo interno è possibile ammirare il crocifisso ligneo che venne attribuito a Donatello.

Nella piazza principale sorge il Palazzo dei Vicari, che per secoli è stato la sede del governo fiorentino come documentato i numerosi stemmi dei vicari presenti sulla facciata; nella visita al palazzo è possibile anche ammirare il meccanismo dell’orologio della torre che pare sia stato creato da Filippo Brunelleschi. Al suo interno il Palazzo ospita il Museo dei Ferri Taglienti, un percorso museale che affronta vari temi relativi alla storia ed alla produzione artigianale del coltello in Italia e soprattutto a Scarperia; c’è anche un banco di lavoro presso cui il visitatore può provare in prima persona a montare un coltello. L’ultima tra le attività proposte dal Museo è la visita guidata alla bottega del coltellinaio, dove in alcune circostanze vengono svolte delle dimostrazioni pratiche.

I suggeriti di ANSA ViaggiArt














Modifica consenso Cookie